Gas Di Scarico Delle Auto

Gas Di Scarico Delle Auto gas di scarico delle auto

L'impianto di scarico è quella parte dei motori termici che serve per l'evacuazione dei gas di Impianto di scarico (ad eccezione dei collettori di scarico) di un'​automobile, composto da un tubo di scarico con convertitore catalitico, silenziatore. L'inquinamento dei veicoli a motore è attribuito principalmente ai gas di scarico che essi producono con la circolazione, in particolare con la. A seguito degli scandali sui gas di scarico negli USA e nell'UE nel –, i nuovi test sulle emissioni in condizioni reali per le automobili e i veicoli. Endoparassita emissions), insieme dei gas di scarico delle automobili comprendenti il gruppo degli NOx (ossidi di azoto), il monossido di carbonio, il piombo. La nocività dei gas di scarico delle auto diesel è stata testata su 10 scimmie a cui sono stati fatti respirare quelli fuoriusciti da una vettura.

Nome: gas di scarico delle auto
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file: 18.28 Megabytes

Ecco in che cosa consistono e quali principi sono stati utilizzati per ridurre la circolazione delle auto che inquinano di più.

Ecco quali sono: Euro 0 A questa categoria appartengono i veicoli a benzina ritenuti più inquinanti non dotati di catalizzatore, a cui viene proibita la circolazione nei centri urbani anche in assenza di blocchi al traffico. Euro 1 Entrata in vigore nel , questa classificazione, include le auto alimentate a iniezione e dotate di catalizzatore.

Euro 2 Questa classificazione è stata introdotta per ridurre la circolazione di veicoli particolarmente datata o modelli immatricolati nel , sempre al fine di ridurre le particelle inquinanti in circolazione.

Euro 3 Le auto che fanno parte di questa categoria hanno almeno 14 anni di vita, le cui emissioni inquinanti sono controllate con un particolare sistema chiamato Eobd. Euro 4 A questa categoria appartengono i veicoli ritenuti meno inquinanti, prodotti tra il e il Se è vero, infatti, che i gas di scarico delle automobili siano una delle fonti principale di inquinamento urbano, esistono alcune variabili ossia altre fonti inquinanti connesse alle auto che sono spesso sottovalutate.

Fortunatamente ci sono alcuni indicatori che potrebbero farci capire immediatamente quale sia il problema che affligge la nostra auto, scopriamolo insieme!

Nel caso in cui esca del fumo bianco, o si tratta di semplice vapore causato dalla condensa formatasi nello scarico o di un problema più grave, causato da una perdita di liquido di raffreddamento del motore.

Il fumo grigio invece indicherebbe un consumo eccessivo di olio, causato da un guasto alla valvola PVC o, nel caso di auto con il cambio automatico, perdita di fluido della trasmissione.

Ma altri veicoli a propulsione alternativa producono ancor meno emissioni e gas di scarico. In questi anni è aumentata in Alto Adige la diffusione di auto alimentate a gas, che si distinguono tra auto a gas propano liquido GPL e a gas naturale. Dato che la componente principale del gas naturale è il metano, si parla spesso di auto a metano.

Entrambi i tipi di auto presentano emissioni di CO2 e di altri gas sensibilmente migliori rispetto a benzina e diesel. Molte officine altoatesine offrono il servizio di montaggio di impianti a gas senza costi particolarmente elevati.

Oltre a questo, la rete di distributori di metano e GPL è in costante crescita, a livello sia provinciale che europeo. I due colossi dell'informazione rivelano nuovi particolari sui test condotti dal Gruppo Vw, Daimler e Bmw: "Usati volontari per prove di respirazione".

Ossia quattro ore di esposizione ad aria inquinata da gas di scarico. L'ipotesi - secondo il dossier del New York Times che ha aperto il caso - era già stata ventilata: gli scienziati del laboratorio della "Lovelace Respiratory Research Institute", in New Mexico, hanno usato dieci scimmie giavanesi ma altri tecnici avrebbero discusso con gli ingegneri tedeschi dell'eventualità di fare test con cavie umane, ovviamente volontarie.

Le case automobilistiche dissero di no e dovette intervenire lo stesso direttore generale della fondazione tedesca per l'ambiente, Michael Spalleck, per bocciare la folle idea.

Fino ad oggi sembrava che questi test su cavie umane non fossero mai stai eseguite. Invece secondo Sueddeutsche Zeitung e Stuttgarter Zeitung i test che hanno coinvolto 25 volontari umani sono stati effettuati in un ospedale universitario nella città tedesca di Aquisgrana nel e I partecipanti sono stati esposti per alcune ore a diversi livelli di biossido di azoto NO2 , la forma più tossica di ossido di azoto e comunemente riscontrata negli scarichi diesel.

I ricercatori non avrebbero rilevato "nessun effetto significativo", secondo un riassunto dello studio.