Power Script 0.2.1 Scarica

Power Script 0.2.1 Scarica power script 0.2.1

Nel è stata rilasciata la prima versione del PoWeR-Script basato client IRC (mIRC), nel Per prendere il programma gratuito vai sulla sezione Download;. Power Script, addon per Mirc che introduce un motore di ricerca per cercare contenuti e news nei canali presenti nel database. guida per scaricare film e molto altro con power-script,programma gratuito veloce da installare e con download estremamenete veloci. Per scaricare il PoWeR-Scriptm Versione Compatibile con Tutte le entrate nella cartella C:\PoWeR-Script ed eseguite il file newindependentpartyiowa.info mIRC, download gratis. mIRC Client per comunicare nella rete IRC. Sulla rete IRC si possono trovare molte discussioni interessanti. Ci vuole solo il client.

Nome: power script 0.2.1
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file: 53.58 MB

Per scaricare XDCC Downloader sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale , scorri la pagina verso il basso e clicca sulla freccia relativa al sistema operativo che usi sul tuo computer es.

Infine, puoi avviare una chat privata con un utente di cui ricordi il nickname anche senza accedere ad alcun canale di discussione: Description — inserisci una descrizione del server che stai aggiungendo ad es.

Per impostazione predefinita, mIRC è configurato per accettare soltanto il download di determinati tipi di file, onde evitare virus e minacce di vario genere: A partire da questo momento, puoi avvalerti dei comandi specifici relativi al canale per effettuare il download dei file richiesti:. Adesso ci siamo sul serio: Se vuoi saperne di più e vuoi scoprire più in dettaglio come scaricare da mIRCcontinua a leggere: Se vuoi fare in modo che non ricompaia più automaticamente a ogni connessione effettuata ai server IRC, togli la spunta dalla voce l Pop up favorites on connect.

Group — digita, se lo desideri, la rete IRC a cui appartiene il server ad es. Come detto in fase di apertura di questo tutorial, per poter scaricare da mIRCdevi collegarti a degli appositi server. Vi puoi trovare moltissime discussioni, altrimenti dette stanzeche sono i luoghi virtuali dove gli utenti IRC si trovano per discutere.

Su www. In questa fase di test il servizio è accessibile solo a partner selezionati di YouTube. Preoccupati che temporali estivi o cali di tensione improvvisi mettano a rischio il nostro sistema? Da og- dowsPhone oltre gi, quindi, invece che da PC w y.

Microsoft apre un nuovo canale di comunicazione www. A scovarli sarà il progetto Microsoft Vulnerability Research: lo scopo è la trasparenza e la divulga- zione, per aiutare l'uten- te a essere più prudente e correre subito ai ripari contro i bug. La casa del Sol Levante promette rimborsi per tutti. Verso la metà di Aprile, al- cuni criminali informatici sono stati in grado di ac- cedere ai server america- ni del colosso nipponico, sottraendo i profili per- sonali di milioni di utenti.

Un primo annuncio li ha stimati in 77 milioni, ma qualche giorno dopo So- ny ha annunciato che an- che il sistema SOE www. Una vera e pro- pria catastrofe informati- ca ancora al vaglio degli investigatori, e che mette a rischio i dati personali di tutti gli utenti colpiti. Per tornare alla normalità oc- correrà aspettare i primi giorni di giugno. Intanto, per i disagi causati agli utenti, Sony offre un Wel- come Back Appreciation Program per aiutare gli utenti a migliorare il livel- lo di protezione dei dati, oltre ad un risarcimento relativo al Network ed ai servizi di Qriocity.

E per i nostalgici, ma non solo, la nuova Commodore deciso di riproporre un rifacimen- to del mitico "C64", ovviamente al passo coi tempi.

Il design è si- mile all'originale, ma all'interno, sotto la spaziosa tastiera, batte il cuore di un processore Atom D, accompagnato da 2 o 4 GB di memoria RAM. La nuova edizione si chiama Commodore 64x ed è già prenotabile sul sito del produttore, a un costo che parte da circa euro.

Un programmatore di nome Shantanu Goel ha infatti realizzato un software che consente al Kinect di dialogare con la console Sony. Il progetto, come precisa lo stesso Goel, è ancora in fase alpha e va quindi ottimizzato. I chip a 22 na- nometri, già annunciati nel col nome in codice "Ivy Bridge", avranno una sottile aletta di silicio tridimensionale che si sviluppa ver- ticalmente rispetto al chip stesso: in questo modo è possibile ottenere il massimo flusso di corrente quando il transistor è in piena attività stato EVENTO DEL MESE Si svolgerà a Los Angeles, dal 7 al 9 giugno, la più grandef iera al mondo dell'intrattenimento elettronico www.

Un evento molto atte- so perché è proprio all'E3 che vengo- no presentati nuovi video- giochi e perife- riche hardware. Wii 2 www. Della console si sa ancora poco. Si parla di un controller rivoluzionario, con tanto di display touchscreen, e di componenti intemi molto potenti finora la Wii ha pagato pegno a PS3 e Xbox , anche se forse mancherà l'hard disk ed supporto all'alta de- finizione a p.

Per l'uscita, si vo- cifera la prima metà del Una delle novità è la modalità "gimeana": una guida libera in cui divertirsi con ma- novre spettacolari! È tempo di riaprire la porta dei ricordi!

Nel nuovo capitolo della saga siamo avventurieri chiamati a liberare il mondo dalla minaccia di Rezlus, un mago malvagio sostenuto da un esercito di mercenari. Il tutto condito da una bella grafica 3D in terza persona. Quest'ultime vengono raffreddate dal flusso d'aria creato dalie ventole. L'elevata performance di Frio OCK lo rende ideale anche per i power-users e per gli appassionati di overclocking.

Scopri gli indirizzi e-mail della redazione a pag. Ho effettuato gli aggiornamenti più volte, riavviando pure il PC al termine, ma lo scudo riap- pare sempre. Ho anche pro- vato ad installare gli aggior- namenti spegnendo il compu- ter, ma niente da fare! Sulla schermata degli aggiornamen- ti automatici ho sempre attiva- to l'opzione Scarica automa- ticamente gli aggiornamen- ti, ma lascia decidere all'uten- te quando installarli. Potete darmi qualche suggerimento in proposito per risolvere que- sto malfunzionamento?

Orazio Ti sei imbattuto in un errore fre- quente. Fai da qui una ricerca di aggiornamenti disponibili e scaricali. Visto che ti trovi, se- gnati il loro codice indicato dalla stringa KB seguita da sei cifre e riavvia il sistema.

Ricompare la richiesta di download? Con- trolla se davvero sono gli stessi aggiornamenti già scaricati ve- rifica il numero di KB. Per bloccare queste notif iche occorre mettere mano al registro di sistema. Se l'installazione fosse andata male, del resto, ti avrebbe dato un messaggio di errore. Questo perché hai il Service Pack 3. Qui trova le chiavi con i codici KB che si vo- gliono far scaricare di continuo e cancellale selezionandole col ta- sto destro del mouse e cliccando su Elimina nel menu contestuale che appare.

Riavvia e riprova il download. Se seleziono invece tutte le cartel- le e i file contenuti in C:, dalle Proprie- tà vedo che occupano uno spazio di cir- ca 20 GB. Preciso che non ho attivato o programmato nessun backup. Per quale motivo in Computervedo un maggiore spazio occupato?

Paolo Windows Vista e 7 utilizzano dei sistemi di backup automatici per il sistema e per i file creando Punti di ripristino, che con- sentono di tornare a una configurazione funzionante in caso di problemi, e Shadow Copy, grazie alle quali puoi fare clic destro su un file o su una cartella per accedere alle versioni precedenti. Questi strumenti occupano molto spazio su disco, che nel tuo caso sono proprio i gigabyte di diffe- renza che hai rilevato. Clicca su Configura e modifica lo spazio riservato ai punti di ripristino.

Per modificare lo spazio riservato alle Shadow Copy vai in Start e accedi al Prompt dei co- mandi selezionandolo con il tasto destro del mouse e scegliendo Esegui in moda- lità amministratore dal menu contestuale che appare.

Per facilitare la lettura degli indirizzi Internet riportati nel testo, abbiamo utilizzato la notazione T-URL: basta riportare nel browser l'indirizzo indicato nella forma www. Sia il disco sia la cartella sono reali, ma perché si apre da sola? Antonio La cartella che si apre da sola all'avvio: un grande classico di Windows XP! Si pensa subito a un virus, ma in realtà è spesso colpa di un programma che ha alterato una voce del registro di configurazione. Quindi, nella finestra di destra facciamo doppio clic sul valore Userinit.

La lettera D: vale per il no- stro amico Antonio, che ha in- stallato Windows in quest'unità; altrimenti, più probabilmente, sarebbe Q Riavviando adesso il computer, nessuna cartella verrà automaticamente caricata sul desktop.

Mentre lavoravo al computer è improvvisamente mancata la corrente: dal quel momento, ogni volta che lo accendo, prima di finire il caricamento del siste- ma operativo compare a video, per pochi secondi, il messaggio di errore File boot. Quindi la proce- dura di boot viene regolarmen- te completata.

Come risolvere il problema? Terminato il download, eseguilo e lascia che faccia le sue modifiche automaticamente. Segui le istruzioni, rispon- dendo Si all'occorrenza. Ora tutto dovrebbe tor- nare alla normalità. A volte basta usare la console di ripristino per correggere gli errori del file BOOT.

Come faccio? Clicca col destro sul programma di interesse nella taskbar, poi su una delle voci della lista e sele- ziona Rimuovi da questo elenco. Il problema è che non c'è modo di eliminarlo! Cosa mi consi gliate di fare? Mauro Ci sono virus che sfruttano la fun- zione di autorun di Windows per trasferirsi dalle chiavette USB ai computer.

Potresti aggirare il pro- blema disabilitando l'autorun sui supporti rimovibili, ma ti consi- gliamo di provare una soluzione più automatizzata e gratuita : non devi fare altro che installare Panda USB Vaccine.

Il programma riesce a "vaccinare" il PC e le pen- drive o gli hard disk esterni ad esso collegati, impedendo l'ese- cuzione dell'autorun sul compu- ter e bloccando qualsiasi tenta- tivo di modifica delle pendrive. Ovviamente, in quest'ultimo caso ha senso usarlo su chiavette che non siano già state contagiate. Un'alternativa è Flash Disinfector. Ovviamente stiamo dando per scontato che nella chiavetta siano memorizzati dati importanti che è indispensa- bile recuperare. Altrimenti, la so- luzione più efficiente per cancel- lare ogni virus e risolvere il pro- blema alla radice consiste nel formattarla seleziona col tasto destro del mouse l'icona corri- spondente alla chiavetta da Ri- sorse del computer e nel menu contestuale clicca su Formatta.

It will prevent any maiware or programs from auto-executing on this computer fioro any oMhese types ol media. Mt Project Live Puoi usare un range extender, che trovi nei negozi specializzati a circa 40 euro. Collegalo al PC e configuralo via browser, come un normale router. Hai già due router Wi-Fi e vorre- sti collegarli alla stessa rete, per estendere la copertura del se- gnale, senza dover comprare un extender?

Se non ha questa modalità, sei co- stretto a collegarli tramite cavo Ethernet, invece che in Wi-Fi. Per vari motivi, risulta scomo- do inviare il testo a ciascuno di loro, per cui sto cercando un modo per condividerlo su Internet, rendendolo disponi- bile solo a chi desidero. Esiste un'applicazione specifica per questo scopo? Preciso che non uso alcun social network. Si tratta di un ser- vizio gratuito e che non richiede registrazione.

Consente di pub- blicare testi in Rete, sia in modo pubblico sia privato. La cosa più strana è che se scarico da MediaFire, tutto funziona alla perfezione, anche avviando più downlo- ad contemporaneamente senza avere un account premium. Come risolvere? Mauro 1 siti di file hosting consentono un solo download contemporaneo per indirizzo IP, se l'utente non è un abbonato pagante.

Eccetto MediaFire, appunto, che invece per ora non ha questo limite. Purtroppo, la tua è una connessione particolare: via Wi-Fi, sei all'interno di una grande rete lo- cale che condivide lo stesso indirizzo IP. Non ne hai uno tutto tuo, per uscire su In- ternet. Ecco perché per Megaupload o Me- gavideo il tuo IP è già collegato. La solu- zione potrebbe essere quella di abbonarsi a quei servizi.

Oppure cambiare tipo di con- nessione. Visto che non hai una linea telefonica, ti conviene verificare sul sito di operatori che ti permettono di installarne una. Un link comodo e diretto da usare è www. Compila il modulo, con Comune, Provincia, Indirizzo e avrai il responso.

Per maggiore sicurezza puoi seguire questa procedura anche da www. Ovvia- mente, fermati dopo il responso, senza ri- chiedere la nuova linea, se non hai ancora deciso di attivare quella specifica offerta. Non c'è l'ADSL? Potresti vedere se sei co- perto da una tecnologia simile a quella che stai già usando, ma più ef- ficiente: il WiMax. Nella tua zona ci potrebbe es- sere l'operatore WiMax Linkem.

Lo verifichi scri- vendo il tuo indirizzo sul modulo alla pagina www. L'ope- ratore che consente di controllare la copertura nel modo più facile e di- retto è 3 Italia www. Scrivi il tuo comune nella pagina dell'area clienti www. Tutti gli operatori, infatti, hanno messo in piedi si- stemi di gestione traffico che riducono la velocità a chi scarica molti dati al solito ol- tre 10 giga al mese.

La più economica al mo- mento è Mega Ore di Wind, a 15 euro, al mese. Include ore di navigazione e gigabyte illimitati www. Alcune tipologie di connessione a Internet, diverse dall' ADSL, danno problemi se la nostra passione è il download di musica e film! Un clic sul pulsante POST! Per ogni testo editato con FreedomShare sarà fornito un apposito link che va inviato a chi potrà visualizzare il documento, il quale potrà aprire la pagina da te creata in- serendo il link nell'indirizzo del browser.

Certo ed è semplicissimo da met- tere in pratica! Basta cliccare con il tasto destro del mouse sulle frecce Avanti e Indietro nella barra degli strumenti, per visua- lizzare un menu con la cronologia delle pagine Web che sono state aperte nella scheda attiva. Ho riscontrato un'unica problematica: sul Nokia ho suddiviso e archi- viato in cartelle centinaia di SMS ed MMS, ma non sono riuscito in nessuna maniera a spostare tali messaggi sul nuovo smartphone.

L'unica soluzione da mettere in atto potrebbe essere quella di inoltrare i messaggi sul nuo- vo cellulare usando un'altra SIM, ma in questo modo per- derei la data originale di invio e ricezione.

Come mi conviene procedere? Gianluca La soluzione migliore sarebbe quella di trasferire i messaggi usando la SIM. Andrebbero quindi copiati utilizzando il Nokia, e poi dovresti installare la scheda sul Samsung per avere tutti i messaggi sul nuovo smartphone potrebbero poi essere trasferiti dalla SIM alla cartella apposita di Bada.

In questo modo si avrebbe la massima compatibilità, ma purtroppo Nokia non offre la possibilità di copiare dalla memoria dello smartphone alla SIM, a meno che non si adottino metodi complicatissimi che fanno uso di appositi script per svolgere l'operazione.

Ti sarà chiesto se vuoi copiare gli SMS presenti nella memoria del telefono sulla memory card: conferma la scelta per avviare la copia. Ho acquistato un iPhone 4 nuo- vo in uno store Apple della mia città.

L'ho usato con soddisfa- zione per molte ore, durante la stessa giornata, ma di sera ho notato nella parte destra del display una striscia ed un punto di colore giallo chia- rissimo, appena visibile. Da cosa dipende il problema? È possibile che le macchie siano comparse di sera perché avevo testato lo smartphone tutto il giorno e quindi si era surri- scaldato? Il display potrebbe essere danneggiato? Enrico Il problema delle macchie gial- lastre sul display del nuovo me- lafonino è noto a molti: sembra che a causa di un collante usato per il display, quando lo smart- phone è caldo, appaiono degli aloni che scompaiono pronta- mente quando l'iPhone si raf- fredda.

Secondo i tecnici Apple, il collante mostrerebbe queste macchie perché in alcuni esem- plari non sarebbe perfetta- mente asciutto e il problema dovrebbe scomparire auto- nomamente entro un paio di settimane.

Controlla lo smart- phone "a freddo", quindi, e veri- fica se le macchie scompaiono, altrimenti richiedi l'intervento in garanzia: se sei fortunato ti invieranno un nuovo iPhone 4 esente dal problema, altrimenti riceverai uno smartphone "ri- generato", cioè un iPhone che è stato sostituito in garanzia e ripristinato da Apple a condi- zioni pari al nuovo.

Il problema degli aloni sul display dell'iPhone sarebbe causato dal collante usato per assemblare lo schermo. Sono un utente Linux e in par- ticolare della distribuzione Kubuntu Nei repository di Kubuntu non c'è e le istruzio- ni per l'installazione trovate su Internet sono decisamente troppo complesse per un utente alle prime armi come me. Pote- te aiutarmi? Giuseppe LibreOffice non è ancora presente nei repository ufficiali di Ubuntu e Kubuntu Per avere la suite sul proprio PC oc- corre aggiungere un nuovo re- pository a quelli attivi nel sistema.

Con questo comando hai aggiunto il reposi- tory cioè l'archivio di pacchetti di LibreOffice a quelli già attivi. Poi esegui, sempre nel termi- nale, il comando sudo apt-get update per aggiornare la lista dei die : bash im pentatlon -. Per installare LibreOffice su Linux è sufficiente aggiungere un repository a quello di default della distro Kubuntu.

A questo punto puoi procedere all'installazione di LibreOffice lanciando il comando che segue sudo apt-get instali libreoffice li- breoffice-kdelibreoffice-IIOn-it language-support-writing-it.

Con questo comando installerai, in un colpo solo, le diverse applicazioni che compongono la suite, i file di LibreOffice per gestire la lin- gua italiana e quelli per adattare l'interfaccia grafica della suite a KDE, l'ambiente grafico predefi- nito di Kubuntu.

Se in seguito tu volessi ritornare ad usare Ope- nOffice, purtroppo la procedura da seguire non è immediata come quella che permette di instal- lare LibreOffice. Ecco alcune soluzioni ai problemi più frequenti postati dagli utenti. Se invece sei tu ad essere in difficoltà, collegati all'home page del servizio ed esponi il problema alla community: un team di esperti è pronto a indicarti la soluzione più adatta!

Ma ades- so l'errore spunta ancora. E comunque ora usoChrome, non Internet Explorer Davvero un problema curioso e ostinato. Il programma, infatti, usa il browser Internet Explorer per visualizzare i file della guida scritti in lin- guaggio HTML. La soluzione è semplicissima: devi disinstallare il programma AliceTiAiuta dall'apposito menu presente sul Pannello di controllo raggiungibile dalla sezione Pro- grammi e Funzionalità o Installazione Ap- plicazioni, a seconda della versione di Win- dows utilizzata.

Per essere sicuro di non im- batterti di nuovo nell'errore, ti consigliamo di riavviare il computer e fare una scansione con CCleaner. A questo punto, devi scegliere: se AliceTiAiuta non ti serve, fermati pure qui. Ccrtruero A esegurs gfc iciipl naia pagina? Se davvero ne hai bisogno, invece, installa subito la nuova versione, scaricandola dal sito www.

Forse stavolta non ti darà più problemi! Quello che chie- do è se è possibile risolvere il problema e come. Il Plugin Container è un nuovo modulo che implementa Firefox. Il problema è che spesso tale componente è causa di crash e 22 WinMagazine Giugno Mailbox seguire. Poi elimina due pacchetti con i comandi sudo apt-get remove -purge uno-libs3 e sodo apt-get remove --purge ure. Per finire, in- stalla OpenOffice con sudo apt- get instali openoffice.

Usare l'applicazione è molto sem- plice: nella parte superiore della finestra utilizza il selettore di file per aprire l'immagine ISO su cui vuoi intervenire. Quindi, in basso nella finestra, ti verranno mostrati tutti i file contenuti nell'imma- gine aperta.

A questo punto puoi estrarre dei file dall'immagine, eli- minarli o aggiungerne di altri clic- cando sui relativi pulsanti. Per ottenere una risposta precisa in tempi brevi invia le tue richieste di assistenza in modo mirato indicando sempre il nome della rivista e il mese di uscita. Difficoltà a mettere in pratica un articolo? Scrivi a winmag edmaster. Sei già abbonato, ma non hai ancora ricevuto qualcuna delle copie che ti spettano?

Scrivi a abbonamenti 5 edmaster. Scrivi a servizioclienti edmaster. Vorresti collaborare con la redazione per offrire il tuo contributo a Win Magazine? Per ovviare al disguido è bene disattivarlo. Farlo non è molto complicato e consta di poche operazioni. Innanzitutto av- via Firefox e, nella barra degli indirizzi, digita aboutxonfig. Premi Invio per confermare. Apparirà un messaggio di allerta.

Ora, nel campo Filtro, scrivi dom. A questo punto è necessario disabilitarle tutte le op- zioni presenti, eccetto la prima e l'ultima. Per farlo è sufficiente cliccarci sopra.

Terminata l'operazione non resta che chiudere e riav- viare il browser. Il tutto senza dover usare un programma esterno, per evitare la diffusione di virus tramite il file auto- run. Lavoro spesso in mobilità e non posso correre questo rischio! Ci sono due soluzioni per far fronte alla tua richiesta. La prima consiste nel mettere una chiavetta USB nel lettore. Al popup che ap- pare, dovrai selezionare la voce Nessuna operazione e, se il sistema lo consente, im- postare questa azione come predefinita.

Ad ogni modo, è anche possibile che tale opzione non sia presente nel messaggio. In questo caso dovrai andare in Risorse del computer o Computer a seconda della ver- sione di Windows installata nel computer , fare clic col tasto destro del mouse sulla pe- riferica in questione disco USB o CD-Rom e spostarti nel tab Autoplay. Qui imposta Nes- suno operazione per tutti i tipi di contenuto File musicali Immagini, Video, Contenuto misto , salvando ogni volta con un clic su Applica.

Alla fine esegui un riavvio per ap- plicare le nuove impostazioni. Cerca il servizio Plug and Play. Una volta indivi- duato clicca col tasto destro e seleziona la voce Proprietà.

Quindi imposta Tipo di av- vio su Disabilitato ed esegui un riavvio. Fra i due, il secondo metodo è il più sicuro, dato che disabilita proprio il riconoscimento au- tomatico dell'hardware.

È comunque scon- sigliabile da impiegare perché, da quel ser- vizio, ne dipendono anche altri come la ge- stione degli hard disk e il sistema potrebbe diventare più lento. Oltre al fatto che colle- gando la chiave USB il sistema rimarrà com- pletamente "muto". Come posso fare? V Esiste un modo per recuperare Username e Password?

A differenza di un modem, il router permette la connessione simultanea di più dispositivi caratteristica principale dei router. I modelli più sofisticati integrano anche firewall, server di stampa, funzionalità NAS.

OS in miniatura L'instradamento della connessione ai dispo- sitivi collegati, cosi come la configurazione dell'access point e delle altre funzioni dell'ap- parecchio, è gestito da un firmware, ovvero un sistema operativo installato nel dispositivo stesso, cui si accede collegandosi con un brow- ser all'IP del router.

Accedendo al suo pannello di controllo, possiamo apportare modifiche alla configurazione. Se, ad esempio, dobbiamo aprire le porte di comunicazione di un software P2P come eMule, modificare la protezione e la password di accessoalla rete Wi-Fi.

I parametri di accesso indirizzo IP, username e password variano a seconda del modello. Per conoscerli è sufficiente consultare la do- cumentazione del router. Ma se l'abbiamo persa, come si fa? Se non abbiamo mai modificato la password di accesso, per recuperarla basta fare un giro sul sito www.

Aiutatemi a scaricare Power Script?

Il servizio offre un archivio con i dati di login ai router più diffusi in commercio. Se invece abbiamo modificato la password ma non la ricordiamo, dobbiamo effettuare un reset del dispositivo. Perderemo tutte le im- postazioni, tornando a quelle di default, ma almeno potremo accedere nuovamente al pannello di controllo utilizzando username e password "di fabbrica".

Se un malintenzionato riuscisse ad entrare nella nostra WLAN, usando la password di fabbrica se questa non viene cambiata avrà libero accesso al cuore del nostro router.

Per i router D-Link, ad esempio, digitiamo l'IP Digitiamo admin nei campi nomeepassword e clicchiamo OK. Spostiamoci nella sezione Maintenance e clicchiamo Password. Scriviamo admin nel campo Current Password e digitiamo la nuova chiave di accesso nei campi New Password e Confirm Password. Spegnia- mo il router Power e riaccendiamolo dopo un minuto circa. Digitiamo marca e modello del router nella casella di ricerca e premiamo Invio.

L'accesso a tale tecnologia è semplice: un utente usa un client e con pochi passi di configurazione si connette alla rete eDonkey conosciuta anche come eD2K. Tale rete è costituita dagli utenti, che adoperano i client cioè le varie versioni di eMule , e dai server, che mettono in comunicazione questi PC rendendo quindi possibile la ricerca sui file condivisi dagli altri.

I server ricevono le liste dei file condivisi e le adoperano per restituire i risultati durante le ricerche. A loro volta i server comunicano per scambiarsi le liste ricevute.

La ricerca dei file avviene mediante una cosiddetta firma digitale che identifica un file in base ad una "impronta" il cosiddetto hash del file , una sequenza di numeri e lettere che non cambia in base al nome del file ma al suo contenuto. Aggiornamenti di sicurezza Il file server.

Questo elenco cambia in continuazione: ogni giorno, infatti, nuovi server prendono vita mentre quelli più vecchi vengono chiusi. Il restante è costituito da fake, ossia server non validi di due tipologie: quelli che ingannano gli utenti condividendo file infetti virus e malware principalmente e adoperando nomi di altri file film, giochi e programmi , e quelli gestiti da società che registrano i file condivisi per poi denunciare i casi di pirateria alle associazioni di categoria.

È quindi importante aggiornare costantemente questo file in modo da non incappare in questi tranelli. Già, ma come? Sem- plicemente installando Win-eMule, la versione del Mulo personalizzata da Win Magazine che, grazie al modulo Aggiorna i server sicuri, per- metterà di completare l'operazione in maniera completamente automatica!

Anche se con questa tecnologia non è necessario aggiornare l'elenco dei server sicuri perché non viene adoperato è sempre possibile imbattersi in utenti che condividono virus o malware. Teniamo quindi l'antivirus sempre attivo per bloccare eventuali download dannosi prima che sia troppo tardi!

Nella barra strumenti di Win-eMule, in alto, clicchiamo Aggiorna i server sicuri: com- parirà una nuova finestra contenente alcune opzioni. Aprendo con un clic il menu a tendina URL verrà visualizzato l'elenco dei servertestati e verificati dalla redazione di Win Magazine. Selezioniamo la prima voce dell'elenco, www. In questo modo verrà caricata la lista dei server sicuri. A questo punto, non dob- biamofarealtroche cliccare sul pulsante Connef- ti per accedere in sicurezza alla rete eD2K.

Gabbiamo provata e. Ora, "l'idraulico Marioe i suoi amici"partono alla conquista della terza dimensione, ma senza gli occhialini tipici del cinema o dei nuovi televiso- re. Ma vediamo di conoscerla meglio! La magia si chiama "barriera di parallasse" Una precisazione va fatta: soltanto il display superiore del 3DS è capace di visualizzazioni 3D.

Di conseguenza, ciascuna immagine utilizza solo metà dei pixel disponibili sullo schermo il display 3D ha x pixel: file di pixel sono destinate ad un occhio e all'altro. Un diaframma con fessure verticali, la cosiddetta "barriera di parallasse" inoltre, fa in modo che ciascun occhio veda, attraverso la fessura, soltanto la parte di immagine ad esso destinata. In alcuni casi si ha davvero l'impressione che i cuccioli escano fuori dal display.

Ma vediamoci chiaro Doppia fotocamera Nel case superiore sono installate due fotocamere, che il 3DS usa per scattare foto normali o tridimensionali. Affinché le foto siano in 30, il relativo cursore deve essere spostato verso l'alto. L'angolo di visuale, inol- tre, è molto ristretto; chi vuole vedere l'effetto 3D deve posizionarsi esattamente di fronte al display: piccoli movimenti del capo sono sufficienti a farlo scomparire.

Anche quando lo spettatore riguadagna la posizione corretta, al cervello servono fino a due secondi per riuscire a visualizzare nuovamente l'effetto tridimensiona- le. Pertanto, il controllo mediante accelerometro, che con il 3D5 viene inserito per la prima volta in una console portatile, non va molto d'accordo con l'effetto 3D. Lo abbiamo verificato con Super Monkey Ball 3D, in cui bisogna guidare una pallino inclinando e ribaltando la console.

Ad ogni modo, è sem- pre possibile giocare in 2D intervenendo sull'apposito cursore. Nei panni del co- la mandante del team Ghost, impediremo a un nazionalista russo di assumere il potere.

Se amiamo gli siamo tenerne uno in casa, questa simula- Un classico del calcio, r pgjjgw y sizione 60 nazionali e? K7 E ;J squadre di club. La saga di Guerre attraverso i Lego e i cartoni animati.

I re dei giochi di com- battimento acquista la terza dimensione. Da provetti piloti dovremo aiutare simpatici personaggi a compiere cor se acrobazie aeree.

Finalmente pos- siamo spiare in tre dimensioni la vita dei personaggi virtuali. Come si gioca? Il 3DS si lascia tenere in mano in modo perfetto. Tutti i tasti sono ottimamente raggiungibili sia dalle mani di un adulto che da quelle di un bambino. La qualità costruttiva, inoltre, fa un'ot- tima impressione, confermata dal superamento senza danni dei test di caduta, usura e resistenza a polvere e fluidi ai quali l'abbiamo sottoposto.

Quella interna consente di inserire un'imma- gine del nostro volto all'interno di giochi come Caccia alla Faccia. I due obiettivi esterni, invece, servono per scattare foto, anche in 3D. Già da quest'anno, inoltre, Nintendo dovrebbe rende- re disponibili al download film in 3D ottimizzati per la console. Se ce la siamo spassata? Dobbiamo essere sinceri: giocare in 3D senza occhiali è davvero una grande innovazione, che restituisce un gran divertimento a prescindere dall'angolo di visuale molto ristretto e dalla perdita di luminosità e contrasto.

Visto che il 3Ds ha un processore più potente del prede- cessore, la batteria si scarica ovviamente prima, ma Nintendo fornisce un caricabatteria in cui inserire il 3DS quando non si gioca. Insomma, a conti fatti, questa nuova console portatile ci è sembrata proprio un dispositivo ben riuscito, che tutti i videogiocatori incalliti non potranno non amare.

È vero: i vecchi "scatoloni" dal design massiccio e anonimo non sono un bel vedere, ma per gestire foto, video, musica e applicazioni di un certo "spessore"ci vuole un sistema ben carrozzato. Se la nostra intenzione è coniugare potenza ed estetica, non c'è niente di meglio di un sistema All- in-One come il nuovo HPTouchSmart 01 1 it. Per un'esperienza musicale straordinaria, poi, ci viene in aiuto la console Beats Audio che permette di personalizzare l'ascolto con un equalizzatore potente e facile da usare.

Tramite il pannello multitouch e l'interfaccia creata da HP, inoltre, possiamo accedere a tutte le funzioni col semplice gesto delle dita: sarà un gioco da ragazzi fruire dei nostri media digitali e divertirsi a crearne di nuovi.

Versatile anche nella sistemazione Trovargli una collocazione in casa non sarà un proble- ma perché ha una base che permette di reclinarlo di 60 gradi e ruo- tarlo di 1 All'occorrenza diven- ta una TV con tanto di telecomando e sintonizzatore digitale per guardare e re- gistrare tutti i nostri programmi preferiti. Non manca la Webcam e la connessione Wi-Fi, per chattare con tutti i nostri amici sul Web, e una sezione video dedicata che permette di giocare alla grande o realizzare progetti di grafica avanzata.

Poweroff - Download

Scatta foto da 14 megapixel, realizza video in HD ed è resistente all'acqua, agli urti, alla polvere e al gelo. Questo ti permetterà di ritrovare al volo gli scatti di una determinata loca- lità o di ritornare in quell'esatto posto anche senza ricordarne la strada. Ecco allora una proposta da prendere in considerazione. Non si tratta di un sistema da relegare alla semplice navigazione Internet o alla mera elaborazione di testi. Grazie al processore di ultima generazione è veloce quanto basta per usare applica- zioni in multitasking o gestire i media digitali nei formati più diffusi.

H chi ha l'abitudine Convenienza 9 di lasciare il PC Caratteristiche 8 accesso a tempo Innovazione 9 indeterminato a scaricare dalle reti P2P. Divertimento per tutti Studio, lavoro ma anche attenzio- ne all'aspetto ludico. La scheda vi- deo AMD Radeon HD con 2 GB di memoria dedicata metterà d'accordo anche i gamer che nei momenti di pausa amano rilassarsi con qualche gioco.

Con 1 TB di spazio su disco, poi, possiamo archi- viare tutta la nostra musica, le foto e i video digitali. Insomma, il Kraun Pre- mium NQCD 13 21 20 ha tutto quel che si possa chiedere ad un computer moderno, senza pesare troppo sul budget familiare. Per collegarsi ad Internet basta collegare una chiavetta 3G opzionale, grazie alla quale è possibife localizzare i punti di interesse nelle vicinanze, trovare il di- stributore di benzina più con- veniente, essere aggiornati sul traffico, ricevere le notifiche sulla presenza di autovelox o ascoltare Web Radio.

Natu- ralmente, è dotata di vivavoce per il telefono e di complete funzionalità multimediali per ascoltare in auto la musica che si ha sulUPod, sul lettore MP3 e altro ancora. Quest'ultimo offre il supporto per le DirectX 1 1 ed è in grado di gestire filma- ti in HD anche dal Web che potrai goderti con estrema fluidità anche in movimento. L'uso della piattaforma AMD Fusion, infatti, ha permesso di realizzare un sistema scattante e al tempo stesso parsimonioso nei consumi.

Con la batteria a 6 celle si arriva a un'autonomia operativa di circa 6 ore, sufficiente per affrontare lunghi viaggi. Viste le dimensioni, naturalmente non è in grado di visualizzare video in Full HD. A questo puoi porre rimedio collegando il netbo- ok, grazie all'uscita HDMI, a un monitor esterno o ad un televisore di ultima genera- zione e goderti senza proble- mi i filmati a p.

Piccolo e leggero, è il compagno perfetto per gestire ogni tipologia di contenuto multimediale e rimanere in contatto col Web anche se de- vi spostarti molto. Alla connessione Wi-Fi puoi aggiungere quella 3G e il Bluetooth opzionali per garantirti la possibilità di condividere file e documenti senza limiti. Per acquistarlo basta una spesa minima e puoi sceglierlo nelle colorazioni nero diamante e verde. Nessun problema! Grazie alle due antenne interne e allo standard N riesce ad aumentare il raggio d'azione del router senza fili catturandone il segnale e amplificandolo negli ambienti circostanti.

Per metterlo in funzione è sufficiente col- legarlo alla presa elettrica. La storia del compilatore Flash in tutte le sue undici "releases" è stata la storia di un successo crescente, appena intaccato dal linguaggio "concorrente" Java. Una delle chiavi di questo successo è stata ed è proprio la relativa facilità d'uso, associata a un linguaggio di programmazione potente e flessibile.

In alto, nel "main menu" menu principale ci sono i comandi "standard" e soprattutto diversi strumenti per agire sui files. Nello "stage", al centro, vengono inseriti tutti gli oggetti che poi faranno parte della pubblicazione. La "timeline" è formata dai "frames" fasi o fotogrammi del documento. Con il "pannello proprietà" si possono esaminare o modificare le proprietà di un documento. Nel "pannello dei tools" strumenti , sono inseriti numerosi strumenti selezione e deselezione, colori, testi, disegno, ecc.

Tra gli altri pannelli presenti, i più interessanti e usati sono: 1 libreria, per la gestione, modifica e duplicazione tramite trascinamento sullo stage di tutte le risorse inserite; 2 align allineamento , per l'allineamento e la distribuzione degli oggetti sullo stage; 3 color colori. Un esempio velocissimo: il comando "Create Motion Tween" inserito tra il keyframe 1 e il keyframe 30 relativi a un'immagine prima posta a sinistra e poi sistemata al centro , determina lo spostamento da sinistra al centro dell'immagine stessa; per fermare l'immagine al centro e per evitare il suo movimento continuo , basta cliccare sul keyframe 30, aprire il pannello "azioni" e scrivere in ActionScript la riga "stop ".

In questo caso l'interazione dell'utente è assente. Per attivarla basterebbe inserire ad esempio, sempre con ActionScript, la condizione di pressione della barra spaziatrice per fermare il movimento dell'immagine in un punto qualsiasi.

Per questo in ambito didattico si consiglia l'uso di Flash per la realizzazione di: 1 filmati e animazioni; 2 giochi; 3 piccoli programmi dedicati a obiettivi molto specifici; 4 applicazioni per bambini molto piccoli. Sfruttare la grafica di Flash per attirare maggiormente l'attenzione dei bambini è la strada su cui si stanno avviando diversi programmatori di software educativi freeware; in quest'ottica una nuova generazione di disegnatori e grafici sarà chiamata a collaborare per la realizzazione di oggetti di apprendimento funzionali, ma anche vivaci e attraenti per i piccoli utenti delle nostre scuole.

Si tratta di "tools" molto diversi tra loro e che possono essere usati spesso in combinazione oppure in fasi successive in uno stesso progetto unitario.

Per sottolineare proprio tale appartenenza, dal l'azienda di Redmond ha modificato il nome del prodotto in Microsoft Office Powerpoint. Dopo diverse versioni inserite nei vari pacchetti successivi di Office, nel Powerpoint introduceva numerose innovazioni impostazioni per le singole animazioni, diagrammi di vari tipi, più modelli predefiniti, password di protezione per le animazioni, un pannello per la visione e la selezione di oggetti e testi.

Infine la versione facilitava la masterizzazione su CD-ROM dei progetti e la versione migliorava sensibilmente interfaccia d'uso e grafica. Tale successo è dovuto, più che alla qualità dell'applicazione, a due fattori determinanti: 1 l'integrazione del programma nel pacchetto Office; 2 l'estrema facilità d'uso.

Per il resto, l'enorme numero di progetti preparato ha messo in luce l'utilità del software come mezzo di presentazione e persuasione, ma ne ha evidenziato i limiti di interattività e flessibilità. I tentativi di trasformare Powerpoint in uno strumento autore vero e proprio sono falliti e con essi sono naufragate le illusioni di chi voleva proporre il programma come strumento principe della didattica italiana.

Powerpoint resta un ottimo strumento per la proiezione animata di diapositive e di vivaci presentazioni con testi, immagini, suoni e video, anche se non giocano a suo favore il fatto di essere un prodotto a pagamento e i problemi di compatibilità: le ultime versioni di Powerpoint , e permettono il salvataggio delle presentazioni solo in.

Diversi movimenti e varie animazioni si possono applicare a qualsiasi oggetto inserito e sono previsti numerosi e vivaci effetti di transizione tra una pagina e l'altra. Infine è possibile applicare uno stile uguale a tutte le diapositive, oppure variare lo stile e l'aspetto per ogni slide.

La scelta della struttura e dei colori per ogni diapositiva è piuttosto immediata, ma è semplice anche l'applicazione di un "layout" a tutte le pagine della presentazione. Chi scrive, proprio sfruttando Microsoft Powerpoint Viewer, ha realizzato in linguaggio Delphi Visualizza Powerpoint 1. Le presentazioni in questo caso devono essere inserite in sottocartelle nella directory "ppt".

Ovviamente l'organizzazione delle presentazioni sarà sensibilmente migliore se avremo prestato la massima attenzione ai nomi da assegnare a cartelle e progetti. Rossella Di Somma, proprio a partire da files Powerpoint , ha realizzato quattro vivaci animazioni.

Oltre ad operare con i pulsanti di navigazione avanti, indietro, pausa , si possono selezionare diapositive specifiche ed usare alcuni strumenti utilissimi note, evidenziazioni, opzioni di visualizzazione.

Le presentazioni sono suddivise per classi ed accompagnate da schede di verifica in formato. Darwin e la selezione naturale, La selezione sessuale, I fringuelli di Darwin, Origine della vita, Adattamento, Le ere geologiche, I fossili, Sintesi delle proteine. Come PowerPoint, crea presentazioni multimediali. In alto, sotto la barra dei menu, si trovano due barre grafiche con gli strumenti più utilizzati, nella parte inferiore è posizionata un'ulteriore barra con gli oggetti che è possibile inserire nella presentazione; al centro abbiamo ovviamente l'area di lavoro con 5 possibilità di visualizzazione diverse, Normale, Struttura, Note, Stampati, Ordine diapositive , a sinistra un'area per navigare tra le pagine, a destra l'area delle attività con i seguenti servizi: Pagine master, Layout, Struttura tabella, Animazione personalizzata, Cambio diapositiva.

Impress è gratuito, ordinato e facile da usare, ma la mancanza di molti progetti già pronti e le carenze delle animazioni e degli effetti di transizione ne hanno limitato drasticamente la diffusione, anche e soprattutto in ambienti educativi. Powerpoint assicura una maggiore e migliore offerta di effetti visuali e permette la creazione di presentazioni più vivaci e interessanti, soprattutto per utenti molto giovani.

Non viene qui considerata la pur interessante e migliorata versione 2, divenuta completamente a pagamento, e si consiglia invece di prelevare l'edizione italiana della versione 1. Libri interattivi funzionali, ma anche molto gradevoli sono stati realizzati da Silvia Di Castro: Gli articoli www.

Altri progetti disponibili in italiano ad opera di vari autori, soprattutto operatori scolastici sono: 1 La preistoria A fairy tale dl. Introduzione sisi Il corpo umano dl. Gli Etruschi dl. Tutti questi libri ricchi e stimolanti dimostrano come in un progetto Didapages possano essere inseriti vari formati di files testi, immagini.

Proprio su Flash si fonda il software di Carlo Guedes, permettendo l'integrazione di files. A questo proposito, lo stesso autore e membro dell'associazione francese "Fruits de savoir" indica correttamente le caratteristiche di Didapages: libertà di operare sulle pagine , semplicità d'uso e interattività da parte dell'utente. Il file. Dal "Menu progetto", in alto a sinistra, è possibile: 1 modificare le condizioni di licenza e la configurazione del libro; 2 salvare il libro e chiuderlo; 3 importare o eliminare le risorse multimediali files.

Per uscire dalla finestra "Modifica" basta cliccare sul pulsante "Salva". E' evidente come tutta questa serie di opzioni rendano Didapages più un programma autore vero e proprio che un software per presentazioni. La posizione del programma in questa sezione del nostro lavoro è legata all'uso che se ne è fatto finora in Italia.

Silvia Di Castro www. I files di base che vengono creati quindi escluse le risorse multimediali sono: "data.

I files index. Quest'ultima opzione è invece possibile utilizzando in locale il lettore disponibile a questo indirizzo: www. Una guida all'uso è stata preparata anche da Alessandro Maggiolini Didapages: guida all'uso - infolabbrunata. E' evidente l'importanza di CamStudio per la preparazione di tutorial di ogni tipo e per qualsiasi applicazione, ma anche per illustrare il funzionamento dello stesso sistema operativo o di sue parti.

E' possibile anche usare CamStudio in abbinamento con qualsiasi programma autore, registrandone l'output e ottenendo in questo modo presentazioni multimediali animate e contenuti digitali riutilizzabili. Powerpoint, Impress, Scratch. CamStudio, inadatto a usi professionali, è invece il registratore di screencast ideale in ambienti educativi. A questo proposito, rispetto ad altri programmi simili, ha diversi vantaggi: 1 assoluta gratuità del prodotto; 2 alta qualità della registrazione; 3 estrema semplicità di utilizzo; 4 visualizzazione in tempo reale, durante la registrazione, di dati come la risoluzione, i fotogrammi per secondo, il tempo e i colori; 5 possibilità di catturare nel file.

Per contro le impostazioni dei codec sono un po' complesse e il programma è solo in inglese, risente di alcuni piccoli bug e non presenta moltissime opzioni. I primi 3 pulsanti sulla barra degli strumenti sono quelli più importanti e servono rispettivamente per: 1 iniziare o riprendere la registrazione cerchio rosso ; 2 fare una pausa due rettangoli verticali grigi ; 3 fermare definitivamente la registrazione quadrato blu.

Infine nel menu "Tools" ed "Effects" troviamo gli strumenti per inserire annotazioni e note e per convertire i filmati. La grande comunità degli utenti di Scratch scratch. Certamente per lo più si tratta di progetti molto semplici immagini prodotte a mano libera o componendo scritte e clipart, animazioni e giochi rudimentali , tuttavia sono stati realizzati anche numerosi prodotti di qualità che possono andare a costituire una libreria multimediale didattica di un certo valore.

Il limite maggiore del software è costituito dalla bassa risoluzione delle immagini, per cui l'uso sulle LIM risulta piuttosto difficoltoso. I files multimediali importabili dal programma sono di vari tipi:. Per ogni sprite si possono fornire istruzioni gli "script", o blocchi di comandi che ne regolano il comportamento, il movimento e le reazioni. Lo stage misura x unità e ogni punto di esso è definito da una griglia x-y.

In tempo reale, durante il lavoro, vengono mostrate le coordinate di ogni punto dello stage raggiunto dal puntatore del mouse. Cliccando su "Passa alla modalità presentazione" viene eseguito e visualizzato a pieno schermo il progetto realizzato.

2. I programmi autore

Nello stage, gli sprite possono essere inseriti da file o a sorpresa o attraverso l'Editor di Immagini, cancellati, spostati, ridimensionati, ruotati, duplicati; a uno sprite possono essere applicati più "costumi". Alcuni blocchi hanno parametri modificabili testo nero su sfondo bianco , altri presentano un menu a tendina.

Scratch propone 3 tipi blocchi di script: 1 i "blocchi impilabili", con o senza area di input o di selezione e utili a formare sequenze un punto fuoriesce in basso e un altro rientra in alto, in modo che ogni blocco sia collegabile prima e dopo , se hanno una bocca a forma di "c" possono contenere altri blocchi; 2 i "cappelli", che presentano una parte superiore arrotondata e vanno piazzati solo all'inizio di uno script, attendono l'accadimento di un evento, ad es. Scratch presenta anche strumenti avanzati per la gestione delle liste di dati e delle stringhe di caratteri e rappresenta sicuramente un completo linguaggio di programmazione alla portata sia degli operatori scolastici, sia degli alunni delle scuole primarie e secondarie inferiori.

Un tutorial molto interessante per Scratch è disponibile al seguente indirizzo: www. Si noti che è possibile trasformare un progetto di Scratch in un eseguibile.

Si tratta di strumenti ibridi, la cui importanza non è legata tanto ai progetti prodotti, quanto alle procedure messe in atto per realizzarli. Allo stesso modo innumerevoli servizi on-line permettono la preparazione degli oggetti ludici e multimediali più vari cartoline virtuali, puzzles, libri elettronici, disegni da colorare, pagine html, poster, banner, avatar, album fotografici, animazioni , aprendo la strada a nuove soluzioni per la realizzazione di oggetti didattici e stimolando notevolmente l'interesse dei bambini.

A puro titolo di esempio e procedendo secondo criteri abbastanza arbitrari, se ne riporteranno solo alcuni, ben sapendo che si tratta di un mondo in continua evoluzione che necessita di un'esplorazione costante. A questo proposito si segnala l'encomiabile opera di ricerca di Alberto Piccini, il quale segnala giornalmente nel suo blog www.

Altri servizi di ricerca delle applicazioni sul web sono offerti da Roberto Sconocchini www. La traduzione dall'originale inglese in italiano è stata curata nel da Paolo Passaro www. Esistono poi diversi manuali nella nostra lingua curati da professori e ricercatori; ricordiamo in particolare qui le guide di Enzo Cortesi www.

La freccia è una tartaruga che si trova all'inizio nella posizione "tana" coordinate 0, 0. Un esempio: "avanti destra 60" ripetuto 6 volte produce un esagono regolare. Altri comandi, utili per "giocare" con la tartaruga sono: nastarta NT - nascondi la tartaruga , mostarta MT - mostra la tartaruga , pulisci il disegno viene pulito, ma la tartaruga non torna alla tana , tana la tartaruga torna al punto di partenza , sulapenna SU - la tartaruga non scrive quando si muove , pennagiu GIU - la tartaruga riprende a scrivere durante il movimento , cancepenna CP - la penna diventa una gomma finché non si digita "pennadisegna" , pennainversa, pennagiu?

Infine diversi comandi regolano la gestione dei disegni, la scrittura e il movimento della tartaruga sul piano cartesiano ed è possibile scrivere semplici procedure condizionate. L'utilizzo di un linguaggio strutturato e fortemente orientato alla grafica e alla geometria come Logo nelle scuole primarie e secondarie inferiori è ancora fortemente consigliato, nonostante lo sviluppo negli ultimi anni di ambienti di programmazione più "amichevoli" e visuali.

Pur avendo alcune somiglianze con Logo e pur creando come questo dei disegni, se ne distingue per numerosi aspetti. Soprattutto Drape è del tutto orientato sulle immagini, con numerosissimi comandi selezionabili cliccando sulle relative icone. Il programma è piuttosto semplice da usare, ma richiede un certo tempo di apprendimento iniziale per comprenderne la filosofia di base e i meccanismi di funzionamento. A questo proposito, dato che è possibile selezionare 3 diversi livelli di lavoro facile, medio, avanzato , per i primi tempi è conveniente utilizzare il livello "facile".

Per eliminare un comando è sufficiente trascinarlo su un'icona con un bidone della spazzatura. Il robot si chiama Guido per ricordare l'autore del linguaggio Python che è alla base delle procedure adottate nel programma. Nello stesso sito del programma è disponibile un corso completo in lingua inglese gvr. Nelle prove fatte nell'aula di informatica, gli alunni più piccoli non hanno apprezzato particolarmente il programma, giudicato troppo poco "visuale".

E la necessità di scrivere tanti cicli condizionati ha frenato l'entusiasmo anche degli stessi alunni adolescenti che avevano ammirato il funzionamento di Drape. Vengono riprodotte, migliorate graficamente, le due sezioni di LogoIt, e, rispetto a questo, le figure realizzabili sono molto più complesse. KTurtle è orientato al calcolo e alla grafica e prevede cicli e istruzioni condizionate.

Cliccando su "Disegno da solo" si ottiene uno schermo più grande senza modello da imitare. Declic è un programma di geometria dinamica, in cui su un foglio di lavoro si possono: 1 disegnare e modificare figure piane punti, rette, vettori, segmenti, poligoni, ecc. In una prima fase del lavoro con gli alunni è consigliabile lasciare liberi i piccoli utenti di disegnare qualsiasi oggetto, lasciando correre la fantasia; solo in un secondo momento sarà opportuno richiedere la realizzazione di figure geometriche regolari e la riflessione sulle loro proprietà e relazioni.

I disegni creati possono essere inseriti in documenti di testo o registrati come immagini. L'inserimento degli oggetti nell'area di lavoro avviene non tramite trascinamento, ma perlopiù per inserimento di punti. Un uso particolare di Declic, molto stimolante per i bambini più piccoli, è la realizzazione delle classiche cornicette sfruttando segmenti di vari colori e la griglia che il programma mette a disposizione.

Mirc power script 0 2 1 download

L'esportazione dei lavori in Java è invece di dubbia utilità pratica. L'attuale coordinatore del progetto Geogebra, Markus Hohenwarter, aveva sviluppato in origine il software per la sua tesi di laurea nel Il programma peraltro è aggiornato di frequente, è in continua evoluzione e si arricchisce di nuove funzioni ogni mese. La documentazione presente in Internet è ampissima; tra le moltissime risorse presenti si segnalano: 1 "Introduzione a GeoGebra 3.

Ha tenuto infine numerosi corsi in Italia su Geogebra l'insegnante Nicoletta Secchi www. Per la scuola primaria e secondaria di primo grado, interessa soprattutto come programma per la geometria dinamica e interattiva. L'interfaccia totalmente personalizzabile è molto funzionale: sotto la "Barra dei menu" si trova la "Barra degli strumenti", mentre in basso c'è la "Barra di inserimento"; al centro accanto al "Foglio di disegno" viene visualizzata a sinistra la "Finestra per l'algebra".

Con il menu "Visualizza" si possono nascondere e visualizzare pannelli, barre e finestre, ma anche gli assi cartesiani e la griglia per allineare gli oggetti inseriti. Nel menu "File" il comando più interessante è naturalmente quello che consente l'esportazione dei nostri lavori in una pagina.

Nella "Barra degli strumenti" ci sono tutti i comandi per inserire sul foglio i seguenti oggetti: punti, rette per due punti, rette perpendicolari, poligoni, circonferenze con centro dato, ellissi, angoli, elementi simmetrici rispetto a una retta.

Con questi 8 strumenti si possono disegnare praticamente tutte le figure geometriche e su di esse si possono applicare facilmente le operazioni di intersezione, perpendicolarità, tangenza e parallelismo. Con la "Finestra dell'algebra" infine sono inseribili oggetti geometrici di cui conosciamo le misure, oppure si possono rilevare le dimensioni di tutte le parti di figure inserite.

Molto rilevante ai fini didattici è la funzione di trascinamento, mentre manca una funzione "Macro" che sarebbe stata molto utile per la registrazione delle operazioni più comuni. Risulta invece molto interessante la possibilità di creare attività interattive da eseguire on-line sotto forma di applet applicazione Java es. Geonext, tradotto in 30 lingue, tra cui l'italiano, scaricabile per Windows anche in versione portatile www. I disegni creati possono essere salvati nel formato proprietario.

Si tratta di uno strumento molto versatile, utilizzabile dai giovani alunni della scuola primaria, ma anche dagli studenti della scuola superiore di secondo grado. I giochi creati richiedono una notevole quantità di memoria e una scheda grafica compatibile con le Direct-X 8 e non funzionano su Windows 98 sistema ancora ampiamente presente nelle aule di informatica del nostro paese.

Rispetto alla Pro , la versione Lite non presenta diverse opzioni relative alla tridimensionalità, ma è comunque totalmente funzionale ai nostri scopi didattici. Come negli ambienti di programmazione ad oggetti, il principio base di funzionamento di Game Maker Lite è quello del trascinamento degli elementi sul piano di lavoro: con il "drag and drop" si inseriscono all'interno del videogioco paesaggi, personaggi e oggetti e per ognuno si definiscono le proprietà, ma anche il comportamento al verificarsi di determinati eventi ad esempio il passaggio o il clic del mouse e la pressione della barra spaziatrice.

Fattore non secondario, sono presenti numerose immagini e tantissimi suoni liberamente utilizzabili, per cui non è necessario andare a cercare clipart e files audio per cominciare a lavorare con il software. Rilevante, trattandosi di videogiochi, è il trattamento delle interrelazioni tra gli oggetti inseriti, nei termini di collisioni, sovrapposizioni, agganciamenti, separazioni, movimenti combinati, correlati e opposti.

Una galleria di giochi creati con il programma di Mark Overmars si trova nello stesso sito di Game Maker www. Le notevoli richieste hardware, le incompatibilità rilevate, l'assenza di un sufficiente numero di sorgenti e progetti già pronti e una certa difficoltà nella comprensione delle varie opzioni da parte degli operatori scolastici, hanno limitato in Italia l'uso di Game Maker come strumento per la produzione di oggetti di apprendimento.

Tuttavia Antonella Pulvirenti www. In questo caso ha limitato l'adozione del gioco da parte delle scuole il fatto che fosse un prodotto a pagamento. Simile nel funzionamento, il programma open source LinCity 1.

Gli elementi, trascinabili facilmente nell'area di lavoro, sono ridimensionabili e modificabili e la creazione delle mappe è facilitata dai tanti ambienti e oggetti disponibili. Per la creazione dei fumetti sono disponibili 5 sfondi prato con albero e uccelli; deserto con rocce, cactus e sole; stanza con tavolo; case e palazzi; strada di pianura con montagne e nuvole all'orizzonte , 25 personaggi 3 gatti, 2 cani, 3 bambini, 3 bambine, 2 lattanti, 2 ragazzi, 2 ragazze, 1 donna giovane, 2 uomini, 1 donna anziana, 4 personaggi fantastici , 5 balloons dialogo, pensiero, esclamazione, ordine, didascalia e 29 oggetti palla, pallone, ombrellone, scatolone, radio, cuore, quadrifoglio, torta, sveglia, pentolone, macchina fotografica, mela, ascia, mongolfiera, panino imbottito, auto fuoristrada, lente d'ingrandimento, tazza di cioccolata, bicicletta, baita, zaino, scuolabus, palloncino, stella, telefono cellulare, automobile, segnali, tenda, casa.

Nella finestra di lavoro che appare all'avvio del programma sono presenti una ventina di sfondi e diversi personaggi da utilizzare si possono comunque importare ed aggiungere propri sfondi, disegni e oggetti multimediali e per la digitazione del testo dei fumetti sono disponibili tre gruppi di balloon. L'inserimento dei vari elementi avviene semplicemente e velocemente tramite trascinamento. I progetti creati ad es. Tra gli innumerevoli servizi creativi presenti nel web, quasi tutti in inglese e non sempre finalizzati o finalizzabili a precisi obiettivi didattici, ne indicheremo qui solo alcuni: 1 TickCounter www.

Youtube e SoundCloud ; h tags per le ricerche "TAGS" ; non è possibile salvare off-line le presentazioni, ma solo condividerle sul web a questo proposito nel sito troviamo una nutrita libreria di presentazioni ; eventualmente possiamo catturare e salvare come immagine ogni pagina dei vari progetti per un utilizzo successivo in altre applicazioni; 54 ImageSpike www. Chiarissimi video-tutorial di Luca Vanin www. Un'ottima e completa guida italiana a Prezi è stata preparata da Lorenzo Amadei www.

Una grande pregio di Prezi è la presenza di migliaia di animazioni, anche in lingua italiana, all'interno dell'apposito spazio on-line prezi. Con Prezi è stato preparato da Paolo Gallese un pregevole lavoro, "La grande guerra" prezi. Ma sono da segnalare anche: 1 "I cinque sensi" prezi. Un tutorial molto completo è stato scritto da Ivana Sacchi www. Un servizio simile a Toondoo, ma molto meno immediato nell'uso, è quello fornito da Muvisu www. Cliccando su "Capture Cartoon" si viene condotti in una nuova pagina web: per scaricare il fumetto in formato.

L'ambiente di lavoro è ricco e semplice da usare. Diversi tutorial guidano gli utenti nell'apprendimento di questo coinvolgente e stimolante ambiente creativo e mostrano come creare la sequenza delle diapositive in modo da ottenere animazioni fluide e coerenti.

Tutti gli elementi inseriti, ad esclusione degli sfondi, possono essere ridimensionati, spostati e cancellati. Per le nuvolette e i titoli è consentita naturalmente anche la modifica del testo presente.

Gli sfondi vengono adattati automaticamente alle vignette: viene visualizzata la loro parte centrale, ma sono comunque scorribili a piacimento. Altre funzioni interessanti sono: 1 lo zoom avanti e indietro comandi in basso a sinistra ; 2 il navigatore tra le varie pagine del fumetto comandi a sinistra ; 3 la visualizzazione a schermo intero comandi in basso a destra ; 4 gli strumenti in alto a sinistra per agire sul progetto "Nuova", "Apri", "Salva", "Stampa", "Download" e per la richiesta di aiuto "Guida".

È evidente in particolare l'utilità delle funzioni di stampa e di salvataggio in formato. Nella versione "Phineas and Ferb", "COMIC CREATOR" conserva le stesse funzioni e gli stessi strumenti della versione "Epic Mickey", differenziandosi solo per un aspetto: gli sfondi 17 , i personaggi 50 e gli elementi 22 , sono diversi ovviamente e più numerosi, ma sono anche nel complesso più vivaci ed attraenti, sicuramente più adatti allo sviluppo di fumetti coinvolgenti.

Nell'ordine occorre: 1 selezionare uno dei 6 fuochi disponibili; 2 scegliere il colore delle esplosioni pirotecniche; 3 impostare la sequenza e i tempi delle esplosioni; 3 scegliere la canzone da abbinare alle esplosioni 3 brani disponibili ; 4 dare inizio allo spettacolo.

Sulla destra in alto sono selezionabili diversi tools: 1 "Pennello" 9 grandezze ; 2 "Secchiello"; 3 "Gomma" cancella un oggetto con un semplice clic su di esso ; 4 "Forme" cerchio, quadrato, triangolo, rettangolo, stella, ellisse, aquilone, esagono, Topolino , 5 "Linee" continua, di stelle, ad onde, di pallini, di rombi ; 6 "Mano" selezione degli oggetti ; 7 "Sticker" 9 disponibili: "Cool!

Per ogni elemento da inserire è possibile impostare il colore, usando la tavolozza in basso a destra. La stampa dei propri lavori tramite una stampante virtuale PDF è l'unico modo per esportare sul proprio hard disk i disegni realizzati.

Una volta scelto un soggetto, ad esempio "Alla ricerca di Nemo", è possibile creare una scena 2D da stampare e colorare, oppure scegliere tre personaggi per realizzare una figura 3D.

Per ogni scenetta e per ogni soggetto sono disponibili diversi sfondi, personaggi, oggetti e fumetti. Le applicazioni Flash del sito statunitense sono suddivise in 6 categorie: 1 "Digital Painters" pittura digitale ; 2 "Photo Mashups" combinazione di immagini ; 3 "Animods" creazione di propri animali domestici ; 4 "Comic Creators" realizzazione di fumetti ; 5 "Video Mashups" creazione di video musicali ; 6 "Flip Books" preparazione di flip books.

È possibile stampare e salvare in formato. Linee, stampini e sfondi variano quando si cambia il soggetto ce ne sono oltre Per le attività di "Photo Mashups" abbiamo questi strumenti: personaggi, sfondi, stampini, cornici, fumetti, selezione oggetti, gomma, zoom avanti e indietro. Per le attività di "Animods" troviamo: parti del corpo, linee, spray, secchiello per lo sfondo, selezione oggetti, gomma, selezione colore. Per le attività di "Comic Creators" gli strumenti sono: personaggi, sfondi, fumetti, effetti grafici, linee, spray, secchiello per lo sfondo, selezione oggetti, gomma, selezione colore.

Per le attività di "Video Mashups" abbiamo questi strumenti: personaggi, diapositive, my art, testi, canzoni. Infine i "Flip books" si realizzano tramite i seguenti tools: linee, sfondi, selezione oggetti, gomma, selezione colore. Dato che i contenuti sono continuamente integrati ed ampliati, sono consigliate visite frequenti al sito. In EducaPlay en. Selezionate la lingua e l'età di riferimento ed inseriti descrizione e titolo, si sceglie il tipo di attività e si clicca su "Next".

Per il testo bucato "Fill In Blanks" , sono impostabili il testo del compito le istruzioni , il numero dei tentativi, il limite di tempo, il modo di riempimento scrittura o click , il testo da completare, le parole da nascondere quest'ultima opzione appare una volta cliccato su "Send".

Il creatore di dialoghi "Dialogue" prevede l'inserimento del commento iniziale, l'opzione per la visualizzazione dei testi, il settaggio del tempo tra i testi, l'inserimento dei vari caratteri. Per il riordinamento di lettere e di parole "Jumbled Word" e "Jumbled Sentence" , vanno impostati: modo di riempimento scrittura, trascinamento o click , numero di tentativi, limite di tempo, domanda, risposta, eventuale audio ed immagine per la domanda.

Nei giochi di collegamento "Matching Game" , oltre naturalmente alla definizione di gruppi ed elementi, sono settabili l'istruzione, il tipo di esercizio collegamento di tutti gli elementi o ricerca dei membri di un gruppo , il limite di tempo ed il numero dei tentativi.

Le altre attività proposte sono i quiz "Quiz" , le mappe interattive "Interactive Map" e le presentazioni "Slide Show". Gli esercizi prodotti possono essere provati come Html 5 o Flash e i corrispondenti codici "embed" possono essere inseriti ed usati in propri siti e blog.

Nel sito di EducaPlay è disponibile una ricca libreria di oltre progetti en. A questo proposito, i programmatori hanno elaborato diversi sistemi di modifica dei contenuti delle loro applicazioni, ma sempre nella direzione della semplificazione delle operazioni e procedure collegate. Se pochi software didattici freeware consentono la modifica dei dati al loro stesso interno con uno strumento di editing apposito , la maggior parte delle applicazioni prevede l'intervento su files di testo ASCII da caricare in un editor semplice come Wordpad di Windows.

Per altri software didattici è necessario inserire le risorse testi, midi, files audio e video, immagini in determinate cartelle. Infine, in casi più complessi, bisogna modificare files. La maggiore attenzione alla modifica dei contenuti è stata posta, oltre che da chi scrive, anche da Ivana Sacchi, per cui buona parte dei software che saranno analizzati provengono dai siti www.

Per contro il rischio è di non trovare il percorso del nuovo file; per evitare questo problema i programmatori hanno il dovere di organizzare cartelle in cui i nuovi dati possano essere salvati in modo ordinato; è da privilegiare in particolare la scelta di registrare i files in una sottocartella rispetto alla directory in cui si trova il programma eseguibile. Puzzle Wizard 5. In questo caso l'operazione di modifica dei dati corrisponde allo scopo stesso del programma.

Allo stesso modo funzionano Crea Labirinti 1. Un algoritmo permette il riempimento casuale di cruciverba a schema fisso utilizzando completissimi vocabolari interni in italiano, inglese, francese e latino ; nella versione "Lite" non a pagamento rispetto alla versione "Full" il dizionario italiano, invece di vocaboli, contiene parole, comunque sufficienti per ottenere schemi professionali; questi ultimi possono essere stampati, salvati nei formati proprietari.

Cruci Sol è il lettore utilizzabile per giocare con i cruciverba creati. Nel complesso si tratta di un prodotto molto interessante, ma le limitazioni fastidiose della versione gratuita ne condizionano l'utilizzo a scuola. Alcuni esempi sono presenti nel sito dell'associazione "Ottetto" di Grosseto www. Del programma esiste anche una pratica versione on-line www. Notevoli e interessanti in ambienti educativi sono anche le funzioni di aiuto nella costruzione degli schemi.

Esempi per il programma sono stati preparati da Rolando Ruggiero compresi nel programma , Filomena Uras www. Word Search Creator 1. Rivolti ai crucipuzzle sono anche Crucipuzzle www.

Il database del sito comprende oltre schemi. La sintassi dei due files prevede l'inserimento di 17 righe per ogni frase, per un massimo di 8 affermazioni da verificare: nella prima riga va scritta la frase, nelle altre le affermazioni da verificare e immediatamente sotto il codice assegnato; 0 corrisponde a VERO, 1 a FALSO, 2 a NON SI SA; se alcune affermazioni non si inseriscono, si deve scrivere "vuoto" e sotto aggiungere il codice 3 spazio non assegnato.

Come si vede, l'editing dei files di Anafrase 1. Per ogni software è sicuramente opportuno e necessario leggere attentamente le istruzioni riportate dall'autore. In questo caso l'editing è piuttosto semplice. I libri usati da Copiare 1. Per aggiungere uno schema oltre i presenti bisogna modificare opportunamente il file "modello.

Ovviamente sarà opportuno fare riferimento a riviste di logica specializzate per modificare lo schema nel modo corretto. Per il resto i files. Annerisci 1. I programmi Due Lettere 1. Infine in Unisci I Puntini 1. In ordine di complessità crescente, si possono verificare diverse situazioni: 1 è necessario inserire risorse ed editare testi comprensibili che le descrivano; 2 si devono modificare files.

E' possibile inserire fino a 10 pagine e immagini. Flash Foto 2 1. Si possono anche creare infinite cartelle copiando in esse i files. I due programmi generano automaticamente schemi sempre diversi a partire dai dati contenuti nelle liste prescelte. Anche in questo caso si possono inserire infinite cartelle con esercizi. Le immagini devono essere nel formato. E' possibile: 1 impostare il tempo di passaggio tra un'immagine e l'altra e il tempo di sfumatura; 2 aggiungere infinite cartelle con max 10 sequenze ognuna; 3 inserire in ogni diaporama infinite foto.

E' comunque possibile impostare per ogni disegno la larghezza e l'altezza della griglia gridWidth, gridHeight , la lunghezza del percorso snakeLength e le parti attive che costituiscono il percorso stesso someParts.

In tutti e 3 i programmi, editando il files "titoli. Questi programmi perlopiù sfruttano la tecnologia Flash e i files. Ricalca questa impostazione un'iniziativa molto interessante portata avanti da Alina Savioli www.

Il principio è sempre quello della modifica di alcuni files di testo e dell'inserimento delle risorse in determinate cartelle e in un formato stabilito. L'autrice Alina Savioli, nella stessa pagina web del programma, mette a disposizione per la creazione di propri libri anche: 1 una galleria di clipart in formato x; 2 una cartolina col nome dell'autore ed il titolo dell'opera realizzata; 3 una scheda valutativa per l'insegnante; 4 6 modelli preconfezionati; 5 alcuni lavori realizzati dalle scuole; 6 una presentazione animata; 7 soprattutto semplici istruzioni d'uso.

A queste ultime, ma anche alla prova effettuata "sul campo" del software, faremo riferimento per descrivere qui di seguito le procedure di creazione dei libri. Alle 15 pagine a sinistra corrispondono invece le 15 immagini. Elenco di script vari dalla gestione di un database alla creazione di applicazioni web.

Il supporto ufficiale italiano per lo script MyBB Offre la traduzione italiana e un forum di supporto. Presenta il libro Java mattone dopo mattone consultabile gratuitamente in formato html o ebook Presenti una sezione download con altri manuali informazioni sul progetto script ed esempi. La società fornisce soluzioni informatiche avanzate sviluppando applicazioni in VB Asp Html Java Script ed Action Script Presenta il profilo aziendale le aree d'intervento ed i prodotti.

Risultati della tua ricerca:.